Che cos’è il CBD? Effetti benefici e utilizzi

Sono tantissime le persone che si chiedono il CBD cos’è. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo. Ci ha spinto a prepararlo anche il suo essere un rimedio naturale davvero efficace, ossia qualcosa di strettamente legato alle tematiche centrali di questo sito.

Se ti interessa scoprire qualcosa di più sul cannabidiolo e su prodotti come il CBD oil, non devi fare altro che proseguire nella lettura di questo articolo. Ricorda sempre che, in ogni caso, prima di assumere qualsiasi prodotto è importante chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

Partiamo dalle basi cercando di capire cos’è il CBD. Conosciuto anche con il nome di cannabidiolo, è uno dei cannabinoidi della Cannabis sativa. Quando lo si chiama in causa e si racconta un po’ della sua storia, è necessario ricordare che il suo isolamento risale al 1940 per opera dell’equipe statunitense guidata da R. Adams. Per diversi anni, questo fitocannabinoide è rimasto per così dire nell’ombra. Il motivo? L’isolamento, nel 1942, del THC, il cannabinoide più celebre in assoluto. Ci sono differenze tra THC E CBD, la più famosa della quale è l’assenza di effetti psicoattivi che caratterizza il CBD.

Per vedere una svolta riguardante le sorti di quest’ultimo dobbiamo fare un salto fino al 1963. In quell’anno, grazie al chimico israeliano Raphael Mechoulam, uno dei nomi a cui si devono tantissime delle scoperte scientifiche nell’ambito della cannabis, divenne nota la struttura chimica del CBD. 

Attenzione, però: solo negli ultimissimi tempi, sulla scia di innovazioni normative come la Legge 242/2016 in Italia, sia parla quotidianamente degli effetti del CBD, ai quali dedicheremo un focus specifico nelle prossime righe di questo articolo. 

Come funziona il CBD?

Prima di parlare di olio di CBD in farmacia – giusto per citare uno dei prodotti più popolari che vedono protagonista questo cannabinoide – è il caso di capire come funziona o, per meglio dire, come interagisce con l’organismo umano1

Quando si parla dei benefici del CBD, è necessario ricondurre tutto alla sua capacità di interagire con il sistema endoncannabinoide. Di cosa si tratta di preciso? Di un sistema biologico di comunicazione tra le cellule del corpo umano. La scoperta del CBD si deve alla Dottoressa Lisa A. Matsuda che, ai tempi, parlò di una rete di recettori presenti nel corpo e in grado di attivarsi a seguito dell’assunzione di cannabinoidi. L’obiettivo del suo gruppo di lavoro era quello di capire i meccanismi di interazione del THC con l’organismo umano. L’impegno scientifico finalizzato a raggiungerlo permise di arrivare alla scoperta dell’esistenza dei recettori CB1, che si trovano in particolare nell’encefalo. Con questi e con quelli noti come CB2 il CBD è in grado di interagire, concretizzando diversi effetti positivi dei quali parleremo meglio nelle prossime righe di questo articolo.

boccetta di cbd oil e semi di cannabis

Per cosa viene utilizzato il CBD

Dopo aver approfondito le caratteristiche del CBD come metabolita della cannabis, vediamo in quali casi viene utilizzato. Le situazioni sono diverse. Si può parlare, per esempio, di CBD per dormire. L’insonnia è un problema di salute molto serio – può impattare sia sul benessere fisico, sia su quello psicologico – e, grazie al già citato olio di CBD, è possibile regalare al corpo quel piacevole senso di relax che favorisce il sonno. 

Lo stesso si può dire per le tisane al CBD e per il CBD per cani. Il mercato dei rimedi naturali per i nostri adorati pet è in continua crescita e il CBD – che viene commercializzato con prodotti diversi da quelli destinati all’uso umano – è un’ottima soluzione contro la sindrome abbandonica, un grosso problema per molti padroni di quattro zampe. Per amor di precisione ricordiamo la possibilità di parlare anche di CBD per gatti.

Un doveroso cenno va poi dedicato al CBD per sigaretta elettronica. I liquidi con il cannabidiolo sono tra i più apprezzati in assoluto. 

L’azione antinfiammatoria del CBD

forse non tutti sanno che si può parlare anche di effetto antinfiammatorio del CBD. La ricerca in merito è relativamente giovane ma ha già dato risultati interessanti. Molti di questi riguardano il confronto tra il CBD e farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come per esempio l‘Ibuprofene. 

Un aspetto sul quale gli esperti si sono soffermati riguarda il minor rischio di effetti collaterali a cui si va incontro a fronte dell’assunzione di cannabidiolo. Per quanto riguarda il già citato caso del CBD per i cani, facciamo presente che, secondo diverse evidenze scientifiche, il cannabinoide attorno al quale ruotano queste righe sarebbe efficace ai fini del controllo del dolore provocato dall’artrite reumatoide, una grave patologia infiammatoria.

Sottolineiamo sempre che quando si ha a che fare con questa problematica – o quando la situazione riguarda il proprio animale domestico – è sempre necessario rivolgersi a un esperto, ossia il medico di base o il veterinario.

Quale prodotto CBD è quello giusto per me?

Chiaro è che quando si parla di CBD si inquadra un mondo di prodotti. Da diversi anni a questa parte – in Italia dal 2017 – la vendita CBD online è consentita e sono cresciuti a dismisura gli e-commerce di settore (realtà che hanno visto i loro fatturati impennarsi letteralmente a seguito dello scoppio dell’emergenza sanitaria).

cbd diluito nell'olio di canapa

Questo porta, in molti casi, ad avere difficoltà nello scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Come trovarla? Premettendo il fatto che il punto di riferimento deve rimanere il medico di fiducia, ricordiamo l’esistenza di alcune indicazioni tecniche utili da prendere in considerazione. Un esempio da chiamare in causa è quello del già citato CBD oil. Se si parte da zero con l’assunzione di cannabidiolo, è il caso di orientarsi verso prodotti a basso tasso di purezza. Ricordiamo che il cannabinoide di cui stiamo parlando non è puro al 100% in quanto sarebbe difficilmente assimilabile dall’organismo ma diluito in un olio vettore (un mix molto apprezzato a tal proposito è quello tra olio di canapa e CBD).

Miglior olio CBD

L’olio di CBD, prodotto tra i più popolari in assoluto quando si parla di cannabidiolo, va scelto, come già detto, parametrando la propria attitudine all’utilizzo del rimedio con il grado di purezza. Per chiarire meglio le cose, ricordiamo che si parte da un minimo pari al 5%. Inoltre, è opportuno ricordare che il miglior olio di CBD è quello frutto di filiere agricole biologiche. CannabisVital Oil e Kanabialica utilizzano proprio questo tipo di olio.

Migliori capsule CBD

Anche le capsule sono fra i prodotti a base di CBD disponibili in commercio. Per quanto riguarda i criteri di scelta, un consiglio utile prevede il fatto, al netto della già ricordata provenienza biologica, di fare attenzione al dosaggio. Quelle caratterizzate dalla presenza di una quantità di CBD compresa tra i 5 e i 20 mg sono adatte all’assunzione durante le ore di luce della giornata.

Cannabis Vital Oil

Questo integratore a base di estratto di CBD e commercializzato sotto forma di gocce è un vero booster per il benessere. Utile per supportare i meccanismi del corpo che portano alla perdita di grasso e all’eliminazione delle tossine. Super efficace dal punto di vista antinfiammatorio, è anche un ottimo rimedio per migliorare il tono dell’umore.

Per tanti anni, a causa dello stress ho avuto problemi di peso e di accumulo di tossine. Ho provato diversi prodotti ma solo con Cannabis Vital Oil, associato a uno stile di vita sano, sono riuscita a ottenere risultati! (GiorgiaGiorgia1994)

Kanabialica

Kanabialica è un prodotto rivoluzionario. Queste gocce di CBD, da assumere due volte al giorno, agiscono infatti su diversi fronti. Il più famoso è il supporto ai meccanismi del corpo che permettono la lotta contro il grasso addominale. Fin dalle prime settimane di utilizzo, da associare con uno stile di vita sano, è possibile apprezzare una notevole riduzione del punto vita, grazie anche alla tintura di caffè verde2 e kiwano 3.

Da giovane sono sempre stata snella. Due gravidanze, di cui una gemellare, una di seguito all’altra mi avevano portato a dire addio al mio peso forma. Su suggerimento di un’amica ho provato Kanabialica e oggi non posso più farne a meno! Queste straordinarie gocce mi hanno fatto perdere diversi centimetri a livello del punto vita! (Vane81)

Maria Bravo medico dietologo nutrizionista
Maria Bravo

Maria Bravo, Dottoressa in Nutrizione e specializzata in cure naturali e integratori naturali. Da sempre si impegna nel divulgare la prevenzione ed è fermamente convinta che la guarigione parte dalla totale consapevolezza del proprio corpo. Studia, applica e scrive su diete, nutrizione, dimagrimento, sessualità, bellezza, salute, patologie varie.. e molto altro! Scopri la biografia completa di Maria Bravo.

Bibliografia

  1. Pamplona, Fabricio A., Lorenzo Rolim da Silva, and Ana Carolina Coan. "Potential clinical benefits of CBD-rich cannabis extracts over purified CBD in treatment-resistant epilepsy: observational data meta-analysis." Frontiers in neurology 9 (2018): 759.
  2. Onakpoya I, Terry R, Ernst E. The use of green coffee extract as a weight loss supplement: a systematic review and meta-analysis of randomised clinical trials. Gastroenterol Res Pract. 2011;2011:382852. doi:10.1155/2011/382852
  3. Incredible Benefits of Exotic Kiwano (Horned Melon) for Wellness, Vigour and Vitality. Lakha Ram,Ravi Sharma. DOI:10.46505/IJBI.2019.1204

Lascia un commento