Integratori di chetoni: dimagrire più rapidamente con i chetoni esogeni

Negli ultimi anni la dieta chetogenica ha davvero spopolato ed il motivo di questa sua grande diffusione sta proprio nel fatto di essersi dimostrata estremamente efficace nei soggetti che l’hanno seguita attentamente e che desideravano perdere peso1. La dieta chetogenica, che sia la dieta chetogenica dei 21 giorni o la dieta chetogenica dei 30 giorni, sono sicuramente efficaci se seguite attentamente, ma prevedere l’assunzione di integratori di chetoni, che vanno quindi ad aggiungersi a quelli che si creano grazie all’alimentazione, migliora di gran lunga i risultati e ti consente quindi di perdere peso più facilmente. Ma vediamo prima cos’è la chetosi, tutti i benefici che apporta all’organismo e quali sono i migliori integratori di corpi chetonici esogeni che si sono dimostrati veramente efficaci nel velocizzare di molto la perdita di peso.

Cos'è la chetosi?

La chetosi è uno stato metabolico in cui il tuo corpo usa il grasso e i chetoni piuttosto che il glucosio (zucchero) come principale fonte di energia. Normalmente, il corpo usa il glucosio, ovvero lo zucchero, come carburante principale. Il glucosio viene immagazzinato nel fegato e rilasciato quando è necessario produrre energia. Tuttavia, dopo che l’assunzione di carboidrati è stata estremamente bassa per uno o due giorni, queste riserve di glucosio si esauriscono. Il tuo fegato può produrre una certa quantità di glucosio dagli aminoacidi, dal glicerolo e dal lattato attraverso un processo noto come gluconeogenesi, ma non abbastanza per soddisfare tutte le esigenze del tuo cervello, che richiede una fornitura costante di carburante. Fortunatamente, la chetosi può fornire a te, e soprattutto al tuo cervello, una fonte alternativa di energia. 

I chetoni, o corpi chetonici, sono prodotti dal tuo fegato dal grasso che mangi e dal tuo stesso grasso corporeo. I tre corpi chetonici sono il beta-idrossibutirrato (BHB), l’acetoacetato e l’acetone (anche se l’acetone è tecnicamente un prodotto di degradazione dell’acetoacetato). Il tuo fegato produce regolarmente chetoni anche quando segui una dieta ad alto contenuto di carboidrati. Questo avviene principalmente durante la notte mentre si dorme, ma solo in piccole quantità. Tuttavia, quando i livelli di glucosio e insulina diminuiscono, come in una dieta a basso contenuto di carboidrati, il fegato aumenta la produzione di chetoni per fornire energia al cervello. Una volta che il livello di chetoni nel sangue raggiunge una certa soglia, si entra in uno stato definito chetosi nutrizionale

Secondo i principali ricercatori della dieta chetogenica, ovvero il Dr. Steve Phinney e il Dr. Jeff Volek, il valore minimo della chetosi nutrizionale è 0,5 mmol/L di BHB (il corpo chetonico misurato nel sangue). Sia il digiuno che una dieta cheto vi permetteranno di raggiungere la chetosi, ma solo una dieta cheto ben bilanciata è sostenibile per lunghi periodi di tempo. Infatti, sembra essersi rivelato un modo sano di mangiare ed una dieta che chiunque può potenzialmente seguire a tempo indeterminato.

Il cervello ha bisogno di carboidrati?

C’è una convinzione molto radicata, anche se sbagliata, che i carboidrati siano necessari per il corretto funzionamento del cervello. Infatti, se chiedete ad alcuni dietologi quanti carboidrati dovreste mangiare, probabilmente vi risponderanno che avete bisogno di un minimo di 130 grammi al giorno per garantire che il vostro cervello abbia una fornitura costante di glucosio. Tuttavia, questo non è del tutto vero. Infatti, il tuo cervello rimarrà sano e funzionale anche se non mangi alcun alimento che sia considerato come una fonte di carboidrati. Anche se è vero che il cervello ha un alto fabbisogno energetico e richiede glucosio per funzionare, i chetoni possono fornire circa il 70% del carburante necessario al cervello. Il fegato fornisce il resto dell’energia necessaria sotto forma di glucosio, che viene prodotto dalla gluconeogenesi (letteralmente “creare nuovo glucosio”). Questo sistema permetteva ai nostri antenati cacciatori-raccoglitori di stare per lunghi periodi senza mangiare perché avevano accesso a una fonte di carburante in ogni momento, ovvero il grasso corporeo immagazzinato. Essere in chetosi non ha dunque effetti negativi sulle funzioni cerebrali: al contrario, molte persone hanno riferito di sentirsi mentalmente più lucide quando sono in chetosi.

Benefici della chetosi

Oltre a fornire una fonte di energia sostenibile, i chetoni, in particolare il BHB, possono aiutare a ridurre l’infiammazione e lo stress ossidativo, che si ritiene abbiano un ruolo nello sviluppo di molte malattie croniche. In effetti, ci sono diversi benefici accertati e potenziali portati dalla chetosi nutrizionale.

C’è anche un’importante ricerca iniziale che suggerisce che la chetosi può essere benefica per molte altre condizioni, come ridurre la frequenza e la gravità dell’emicrania.

Consigli per entrare in chetosi

Ci sono diversi modi per entrare in chetosi nutrizionale in modo sicuro ed efficace. Qui di seguito vediamo quali sono le modalità che puoi seguire in modo tale da sviluppare corpi chetonici nel tuo corpo.

donna vestita di blu con abiti da palestra

In questo video vediamo più nel dettaglio cos’è la chetosi e come raggiungerla facilmente.

Man mano che la dieta cheto aumenta di popolarità, sempre più sono i prodotti ad essa legati che ne potenziano gli effetti. I chetoni esogeni aumentano gli effetti di una dieta cheto e di qualsiasi altra dieta ipocalorica e dimagrante, promettendo di apportare anche diversi benefici all’organismo e tutto questo senza limitare in modo così restrittivo i carboidrati. Frequenti sono i termini “endogeno” ed “esogeno”, che sono spesso utilizzati in relazione agli integratori di chetoni, ma cosa significano in realtà? Bene, i chetoni endogeni sono prodotti naturalmente nel corpo dal fegato come risultato della limitazione dei carboidrati e degli zuccheri. La parola deriva dal greco, endon, che significa “dentro”. Ma gli scienziati hanno anche scoperto un modo per somministrare i chetoni attraverso integratori, di solito sotto forma di un bevande o compresse: questo significa che puoi aumentare i chetoni presenti nel tuo corpo dall’esterno. Questo secondo tipo di chetoni sono chiamati chetoni esogeni, che deriva dalla parola greca exo che significa “fuori”.

Sali chetonici vs. esteri chetonici

Per prima cosa facciamo la distinzione tra due diversi tipi di integratori di chetoni esogeni: i sali di chetoni e gli esteri di chetoni.

Gli esteri chetonici consistono in un corpo chetonico combinato con un precursore chetonico. Solo una piccola parte degli integratori disponibili sul mercato sono costituiti da esteri chetonici e sembrano esserci molti studi scientifici a sostegno dei loro benefici sull’organismo 2. Perché allora non si trovano in commercio tanto facilmente? Gli esteri chetonici sono molto più difficili da commercializzare a causa del loro sapore sgradevole.

I sali chetonici consistono in un corpo chetonico combinato con uno ione minerale, spesso sodio. Sono la tipologia che più spesso troviamo in commercio e che si è rivelata altrettanto efficace e potente nel combattere il sovrappeso ed i chili in eccesso.

Quali sono i benefici dichiarati degli integratori chetonici?

Gli integratori di corpi chetonici esogeni apportano all’organismo diversi benefici, tra i quali:

  • Aumento della combustione dei grassi
  • Perdita di peso accelerata
  • Migliore concentrazione
  • Aumento dell’energia
  • Miglioramento umore
  • Miglioramento delle prestazioni atletiche
  • Soppressione dell’appetito
  • Aiuto per rientrare in chetosi dopo il consumo di carboidrati
  • Diminuzione dell’infiammazione
  • Migliore qualità del sonno

I migliori integratori di chetoni

Come abbiamo detto più volte, tantissimi sono gli integratori a base di chetoni che si possono trovare sul mercato ma veramente pochi di questi funzionano veramente. Qui di seguito ti presentiamo la classifica dei 6 integratori di corpi chetonici che si sono dimostrati realmente efficaci nell’accelerare il processo di perdita di peso nelle persone che li hanno utilizzati. Non a caso si tratta di integratori che non si trovano in Farmacia, in Erboristeria o su Amazon, ma vengono venduti solo tramite i rispettivi siti ufficiali, come accade con i prodotti più rinomati, al fine di non svilire la qualità del prodotto.

Keto Slim Fit

Si tratta di uno dei più famosi integratori di corpi chetonici esistenti sul mercato. Al suo interno contiene una quantità concentrata di chetoni ma anche diversi estratti naturali, come quelli derivati dal fagiolo, dal tè verde e dalla cannella, che regolarizzano la digestione e potenziano al massimo l’efficacia non solo dell’integratore ma anche della dieta che stai seguendo. Leggi la recensione completa di Keto Slim Fit.

confezione keto slim fit

Keto Light +

Oltre a contenere una elevata quantità di corpi chetonici, questo integratore permette di aumentare moltissimo i livelli di energia grazie alla presenza delle vitamine del gruppo B, di Sali minerali fondamentali come magnesio e potassio e la potentissima L-Glutamina, che impedisce che si verifichi l’odioso effetto yo-yo preservando la massa muscolare durante il dimagrimento. Leggi la recensione completa di Keto Light +.

keto light con ragazza felice che misura il girovita

Keton Aktiv

Tra gli integratori ai chetoni di lampone Keton Aktiv è di certo quello più ricercato proprio per la sua particolare efficacia. Promette di trasformare il grasso in eccesso in energia da spendere in attività fisica, il che porta a bruciare ulteriormente altre calorie. Ha inoltre la particolarità di contrastare la ritenzione idrica, motivo per il quale è particolarmente indicato per le donne che soffrono di cellulite e gambe gonfie. Leggi la recensione completa di Keton Aktiv.

keton active integratore

Keto Dual System

Molti lo definiscono l’integratore di corpi chetonici più efficace e potente in assoluto. Questo è dato dagli ingredienti particolarmente concentrati, che funzionano come veri e propri bruciagrassi, tanto che è molto utilizzato da chi non segue una dieta dimagrante alla lettera ed ha comunque visto dei risultati visibili. Leggi la recensione completa di Keto Dual System.

integratore dimagrante keto dual system

Keto Garcinia

La Garcinia cambogia è una pianta da poco studiata per i suoi effetti bruciagrassi ormai ampiamente dimostrati 3. Da solo un integratore di Garcinia, assunto tutti i giorni, può davvero fare la differenza, ed è per questo motivo che si è pensato di potenziare al massimo la sua efficacia associandolo ai chetoni esogeni. Insieme formano una combo davvero unica, capace di mettere in atto una funzione bruciagrassi superiore a tutti gli altri integratori presenti sul mercato. Leggi la recensione completa di Keto Garcinia.

keto garcinia integratore dimagrante

Keto Actives

I corpi chetonici contenuti all’interno di Keto Aktives sono anche in questo caso accompagnati da diversi principi attivi che ne potenziano l’efficacia. Qui l’effetto che più di tutti si manifesta è quello di ritrovare le energie di un tempo, grazie ad una forte concentrazione di Sali minerali, uno tra tutti il cromo. Keto Actives si è dimostrato capace di riattivare ed accelerare anche i metabolismi più pigri e addormentati, permettendo di far perdere peso in pochissimo tempo e riuscendo poi a mantenerlo con successo. Leggi la recensione completa di Keto Actives.

confezione dell'integratore dimagrante keto actives

Controindicazioni degli integratori a base di chetoni

Gli integratori di chetoni sono da considerarsi totalmente sicuri. Naturalmente, prima di utilizzarli è sempre bene rivolgersi al proprio medico per valutare insieme a lui la corretta terapia. Non si conoscono effetti indesiderati causati da questo genere di integratori, se non un leggero nervosismo o stato di agitazione nel caso in cui si ecceda abbondantemente con le dosi. Attenendosi alle dosi consigliate per ogni integratore non si corre nessun pericolo per la propria salute.

Bibliografia

  1. Gershuni, V.M., Yan, S.L. & Medici, V. Nutritional Ketosis for Weight Management and Reversal of Metabolic Syndrome. Curr Nutr Rep 7, 97–106 (2018). https://doi.org/10.1007/s13668-018-0235-0
  2. Stubbs, B. J., Cox, P. J., Evans, R. D., Cyranka, M., Clarke, K., & de Wet, H. (2018). A Ketone Ester Drink Lowers Human Ghrelin and Appetite. Obesity (Silver Spring, Md.)26(2), 269–273. https://doi.org/10.1002/oby.22051
  3. Fassina P, Scherer Adami F, Terezinha Zani V, Kasper Machado IC, Garavaglia J, Quevedo Grave MT, Ramos R, Morelo Dal Bosco S. THE EFFECT OF GARCINIA CAMBOGIA AS COADJUVANT IN THE WEIGHT LOSS PROCESS. Nutr Hosp. 2015 Dec 1;32(6):2400-8. doi: 10.3305/nh.2015.32.6.9587. PMID: 26667686.